Soluzioni artigianali per non farti rubare il trattore

Durante gli anni, gli agricoltori hanno affinato mezzi e rimedi del tutto personali per evitare il furto dei trattori. A volte idearsi con un pò di creatività un sistema di antifurto artigianale può essere davvero il modo migliore per impedire il furto del trattore.

Elenchiamo di seguito alcuni metodi “artigianali” ideati dagli agricoltori. Inutile dire che tali metodi devono rimanere “segreti”, conosciuti solo da chi li applica; quindi anche amici e colleghi devono essere all’oscuro di tali sistemi, non per sfiducia ma perchè le voci corrono veloci.

Altro accorgimento sarebbe di variare ogni tanto (o abbastanza spesso) il metodo, rimuovendo cioè parti diverse. Ad esempio per qualche tempo si potrebbe rimuovere la batteria, poi qualche fusibile, poi altri pezzi.

Questo perchè i ladri di trattori sono caparbi e potrebbero riprovarci più volte capendo alla fine il nostro trucchetto se non lo variamo.

Rimuovere pezzi elettronici o meccanici dal trattore

Uno dei sistemi più usati è quello di rimuovere dei pezzi dal trattore per evitarne ad esempio la messa in moto. L’inconveniente di tali sistemi è che ogni volta bisogna poi rimettere tutto a posto e serve quindi un pò di pazienza. Poco pratico se si và di fretta o se si rimuovono pezzi non facilmente accessibili.

Rimuovere la batteria o un fusibile

Rimuovendo la batteria o fusibili, cavi e centraline varie si può impedire la messa in moto del trattore. Questo farà sicuramente perdere tempo ai ladri (almeno a quelli che vogliono rubare il trattore mettendolo in moto) facendone guadagnare a noi. Scegliete un componente che sia in un punto accessibile ma non ovvio, in modo da poter ripristinare facilmente il tutto quando serve.

Lasciare l’attrezzatura attaccata al trattore

Un altro metodo è lasciare l’attrezzatura che si è usata attaccata al trattore: ciò renderà le cose più complicate ai ladri che dovranno essere più attrezzati e fare più rumore. Ad esempio se vogliono trainare il trattore per rubarvelo dovranno necessariamente sganciare l’attrezzatura, oppure se vogliono trainarlo con tutta l’attrezzatura, dovranno essere dotati di un mezzo molto più potente.

Chiudere il trattore in un ambiente difficilmente accessibile

Lasciare il trattore in un ambiente buio difficilmente accessibile nel senso di disordine creato ad arte: lasciare quanta più ferraglia e roba rumorosa possibile sparpagliata in modo da costringere i ladri a fare rumore.

Questo metodo è laborioso e non so quanti agricoltori, dopo una giornata di duro lavoro nei campi o alla mattina presto, hanno voglia di fare una simile cosa.

Comunque dalle nostre testimonianze di chi ha utilizzato questo metodo, dopo un pò ci si fà la pratica e diventa un’operazione di pura abilità, ovvero parcheggiare il trattore in questo ambiente caotico con il minimo sforzo.

Abilità che voi acquisirete perchè lo farete molte volte e con la massima calma ma non i ladri, che dovranno superare questo “percorso ad ostacoli” con la fretta e l’apprensione di essere scoperti.

Un accorgimento ulteriore

Un ulteriore accorgimento che si può aggiungere a questa tecnica è di attaccare qualcosa sempre di rumoroso al trattore con una lenza o un cavo di nylon trasparente (e ovviamente molto resistente.

In pratica: attaccare le solite ferraglie al trattore con questo cavo trasparente, in modo che i ladri, se riuscissero a mettere in moto il trattore o urterebbero tale cavo, tutta la ferraglia verrebbe giù provocando un tale fracasso da costringere i ladri a scappare o quantomeno segnalerebbe la loro presenza.

Tale sistema si può applicare anche alle porte, finestre e altri accessi delle rimesse-magazzini-capannoni dove lascate il votro trattore, in modo da aumentare la sicurezza.

Chiudere il trattore in un ambiente difficilmente accessibile -2

Altro concetto di ambiente difficilmente accessibile: circondare il trattore migliore (o il più costoso o quello che si vuole salvaguardare di più) con altre macchine di minore importanza, costringendo i ladri a spostare tutte le altre macchine prima di giungere al loro obbiettivo.

Questo lavoro scoraggierà sicuramente i ladri, ma forse anche l’agricoltore che ogni volta dovrà fare tutto questo tran-tran.

Conclusioni

Questi sono solo alcuni dei metodi artigianali che si possono usare per non farsi rubare il proprio trattore: se ne possono fare centinaia di altri, che cercheremo di aggiungere man mano. Nessun metodo ovviamente si può dire sicuro al 100%. Combinando diversi metodi si aumentano sicuramente le probabilità di non farsi rubare il proprio trattore.


Comments